Il liquido per le bolle di sapone

Gentile lettore, credo che se sei capitato su questa pagina è perchè hai interesse per le bolle di sapone.

Alzi la mano chi non ha mai, in vita sua, fatto una bolla di sapone. Impossibile vero?

E allora, perchè non conoscere meglio questo mondo che tanto ci appassiona?

Iniziamo dal liquido.

Esistono in commercio diversi liquidi che possono raggrupparsi essenzialmente  2 categorie:

  • liquido pronto all’uso
  • liquido concentrato

A seconda dell’utilizzo, la nostra scelta cadrà su uno o sull’altro.

Bene, ma quali sono gli utilizzi? Fino a qualche anno fa erano essenzialmente di 2 o 3 tipi. Bolle di sapone in flaconcino (quelle classiche che hanno accompagnato l’infanzia di ognuno di noi), macchine per bolle di sapone, bolle di sapone giganti.

In questi ultimi anni è scoppiata una vera e propria moda per le bolle di sapone e a tal proposito non è raro assistere a spettacoli fatti interamente con le bolle di sapone.

Diciamo subito che per un utilizzo classico (flaconcino) o per un utilizzo con macchine per bolle di sapone, ci orientiamo verso i liquidi pronti all’uso. Questo perchè i liquidi pronti all’uso sono studiati innanzitutto per questi utilizzi, sono comodi da usare e hanno una “scadenza” abbastanza lunga (approfondiremo questo tema nella parte dedicata ai diversi concentrati per bolle di sapone).

Quali sono i liquidi pronti all’uso in commercio? Sono tantissimi. Tutti più o meno validi. Diciamo che negli anni ci siamo orientati verso alcuni che sono diventati i più venduti. Non a caso le stesse aziende che li producono sono leader di mercato.

Parliamo di aziende come Dulcop, Pustefix e Tuban.

   

I liquidi pronti all’uso sono comodi, basta aprire la confezione e sono subito utilizzabili. Non vanno infatti miscelati con acqua.

Solitamente sono ottimi per i piccoli attrezzi e le macchine sparabolle ma non sono indicati per le bolle di sapone giganti. Tra i prodotti indicati fa eccezione il Tuban. L’omonima azienda ha infatti stabilito alcuni GUINNES WORLD RECORD con le bolle di sapone giganti.

Allora un liquido come il Tuban va bene per le bolle di sapone giganti? Si, ma se non volete spendere un patrimonio, consigliamo di evitare i liquidi pronti all’uso e orientarvi verso quelli concentrati.

Anche nel caso di confezioni in taniche da 5 litri (quelle consigliate per le macchine sparabolle), i liquidi pronti all’uso sono sempre più cari rispetto ai liquidi concentrati. Trovi a questo link un’ampia selezione di liquidi pronti all’uso in confezioni da 1 a 5 litri.

Per i liquidi concentrati si apre un mondo. Sono infatti quelli più indicati per le bolle di sapone giganti ma sopratutto per chi deve fare spettacoli con le bolle di sapone.

Esistono tantissimi liquidi in commercio. Alcuni migliori di altri e tutti con caratteristiche simili, almeno sulla carta.

Innanzitutto parliamo di queste caratteristiche. I concentrati in commercio devono soddisfare alcuni requisiti. Innanzitutto devono riuscire a  fare le bolle di sapone giganti. Parliamo di bolle di sapone di dimensioni enormi (lunghe anche diversi metri).

Devono inoltre avere altri requisiti come: l’elasticità, l’autoguarigione, la resistenza all’evaporazione, la leggerezza e così via.

Se teniamo conto di queste ultime proprietà noteremo che i concentrati in commercio seppur simili “sulla carta”, sono in realtà molto differenti tra di loro. Allora come orientarsi?

Semplice, bisogna partire innanzitutto dai nostri bisogni. E porci alcune domande.

Faccio spettacoli all’aperto, poco tecnici dove mi occupo di fare solo bolle di sapone piccole e grandi? Allora un concentrato vale l’altro e la mia scelta ricade solo sul discorso prezzo. Infatti i concentrati hanno prezzi diversi ma anche diluizioni diverse. Questo significa che a parità di prezzo, è più conveniente un concentrato che ha un rapporto di diluizione con l’acqua più grande. Esempio: Due concentratati differenti hanno lo stesso prezzo di 10,00 euro. Il primo concentrato ha un rapporto di diluizione 1:4 (una parte di sapone e quattro di acqua) il secondo di 1:10 (una parte di sapone e dieci parti di acqua). Va da se che il secondo concentrato è molto più economico del primo e su questo cadrà la mia scelta.

Discorso diverso invece se mi occupo di spettacoli indoor (al chiuso) con un contenuto tecnico molto alto. In questo caso la scelta deve essere ponderata e il fattore prezzo non è più la discriminante essenziale. In questo caso mi occorre un liquido stabile, elastico, leggero che mi consente di lavorare con calma senza la tensione e la preoccupazione che le bolle scoppino appena ci inizio a lavorare. Mi occorre un liquido che funzioni con caldo, freddo, poca o molta umidità. Un liquido che funzioni con i diversi attrezzi o addirittura con le bolle di sapone fatte con le mani.

Tenendo conto di quanto detto, le differenze tra i diversi concentrati in commercio sono abissali. Molte volte solo la sperimentazione diretta dei diversi concentrati può decretare quale è quello più adatto alle nostre esigenze. Se permettete però un consiglio noi di GiochiAnimazione.com lo vogliamo dare. Un consiglio non da poco visto che chi sta in questo momento scrivendo l’articolo del blog ha una lunga esperienza con le bolle di sapone. (Alfonso Aversa, oltre che titolare di GiochiAnimazione.com è anche un affermato Bubble Artist italiano. La sua esperienza pluriennale nel mondo delle bolle di sapone gli consente di esprimere pareri e opinioni autorevoli. A questo link altre info sull’autore).

E il consiglio è questo:

se ti occupi di spettacoli con le bolle di sapone, hai bisogno innanzitutto di un concentrato economico, che si possa conservare senza problemi e per un periodo non troppo breve*. Inoltre hai bisogno che il concentrato in questione sia elastico ed abbia delle buone proprietà di autoguarigione.

A cosa serve l’elasticità, la leggerezza e l’autoguarigione? Serve ad avere una performance perfetta. Serve a farti concentrare esclusivamente su quello che devi fare senza preoccuparti minimamente del fatto che le bolle possono scoppiare da un momento all’altro. L’elasticità e l’autoguarigione ti consentono di affrontare uno spettacolo con serenità. Ti permettono di “strapazzare” le bolle di sapone senza correre il rischio di romperle.

Sarebbe bello avere un concentrato economico? Super affidabile? Adatto a qualsiasi tipo di bolle di sapone? Che una volta diluito duri diverso tempo? Che una volta diluito sia subito utilizzabile? Si? Una sola parola allora……BollAArt!

bollart liquido concentrato per bolle di sapone giganti

Abbiamo una selezione vastissima di liquidi e concentrati per bolle di sapone ma se le caratteristiche che cerchi sono quelle appena elencate BollAArt è il concentrato che fa per te. Questo concentrato è frutto di una ricerca lunga più di un anno, una ricerca con sperimentazione continua sul campo.

Dai un occhio alla nostra sezione dedicata ai liquidi per bolle di sapone e cerca tra i diversi liquidi disponibili quello a te più adatto. Una volta trovato……..buon divertimento!

*i concentrati per bolle di sapone (TUTTI) una volta mischiati con acqua iniziano a deperirsi. Questo significa che il concentrato si conserva per periodi anche lunghi, il diluito invece no. Perchè? Perchè nell’acqua, col tempo, inizia a proliferare la carica batterica e conseguenzialmente la carica batterica diminuisce le doti del liquido abbassando drasticamente la performance del liquido stesso.